faito doc jeunes 2019

Da mercoledì 7 a domenica 11 Agosto 2019 aspettiamo ragazze e ragazzi dagli 8 ai 20 anni per il Faito giovani dalle ore 15.30 alle 17.30 presso la terrazza della Lontra.

Cosa faremo?
Cominceremo immergendoci nello spirito del Faito Giovani 2019: analisi del concetto di “Ritmo”, declinato in tutte le sue dimensioni e presentazione del programma.

Scoperta, scambi di opinione e giochi sui vari significati e forme di ritmo: esperimenti motori (danza, teatro, mimi, ...), sonori (canti, ritmi, percussioni corporei, lingue, ...), visivi (arti plastiche, film, …), naturali (vento, acqua, ...), immaginari (sogni, viaggio, ...), letterarie (prosa e poesia), etc.

Riflessioni a partire da un testo scelto dagli animatori per evidenziare i temi principali ed immaginarne forme teatrali e coreografiche.

Esercizi sia collettivi che in piccoli gruppi sull’ascolto, le varie qualità di movimento indotti dal ritmo e la ripartizione dei corpi nello spazio.

I laboratori lasceranno spazio libero all’interpretazione dei ragazzi, alla loro creatività e alla loro capacità di lavorare autonomamente.

Restituzione dei laboratori via una rappresentazione finale.
Responsabili del Faito Giovani? Juliette Murgier, Elias Prezsow e Bénédicte Rossetti con la partecipazione di Esther Laurent-Baroux per la realizzazione del corto del laboratorio che verrà proiettato il giorno 11 Agosto durante la serata di chiusura del FaitoDocFestival.

faito doc GIOVANI 2019

Da mercoledì 7 a domenica 11 Agosto 2019 aspettiamo ragazze e ragazzi dagli 8 ai 20 anni per il Faito giovani dalle ore 15.30 alle 17.30 presso la terrazza della Lontra.

Cosa faremo?
Cominceremo immergendoci nello spirito del Faito Giovani 2019: analisi del concetto di “Ritmo”, declinato in tutte le sue dimensioni e presentazione del programma.

Scoperta, scambi di opinione e giochi sui vari significati e forme di ritmo: esperimenti motori (danza, teatro, mimi, ...), sonori (canti, ritmi, percussioni corporei, lingue, ...), visivi (arti plastiche, film, …), naturali (vento, acqua, ...), immaginari (sogni, viaggio, ...), letterarie (prosa e poesia), etc.

Riflessioni a partire da un testo scelto dagli animatori per evidenziare i temi principali ed immaginarne forme teatrali e coreografiche.

Esercizi sia collettivi che in piccoli gruppi sull’ascolto, le varie qualità di movimento indotti dal ritmo e la ripartizione dei corpi nello spazio.

I laboratori lasceranno spazio libero all’interpretazione dei ragazzi, alla loro creatività e alla loro capacità di lavorare autonomamente.

Restituzione dei laboratori via una rappresentazione finale.
Responsabili del Faito Giovani? Juliette Murgier, Elias Prezsow e Bénédicte Rossetti con la partecipazione di Esther Laurent-Baroux per la realizzazione del corto del laboratorio che verrà proiettato il giorno 11 Agosto durante la serata di chiusura del FaitoDocFestival.
Juliette Murgier si è formata al Conservatorio Nazionale di Musica e Danza di Lione (2004/2008). E stata ballerina per la coreografa M.Chouinard all'Opéra National, poi per la Compagnia di ballo dell'Opéra National du Rhin e per le compagnie Balletto d'Europa, K.Saporta, Beau Geste e Infinite Dehors/Theater. Dal 2012 al 2014, raggiunge il Balletto Nazionale di Marsiglia, diretto da F.Flamand, per poi entrare all'Opera-Teatro di Limoges, diretto da S.Simon. Nel 2016 si diploma come Insegnante di Danza. Insegna ai Conservatori di Montreuil e del 14e arrondissement di Parigi. Approfondisce ora la forma della performance, collabora con coreografi come Nans Martin e Yaïr Barelli.
Elias Prezsow è un poeta, critico e giornalista. Libraio a Bruxelles, poi agente di accoglienza al Conservatorio di Montreuil, in ricerca permanente Elias si è sperimentato come attore, come ballerino e come fonico di documentari. Tutt'ora selezionatore del Festival, fa parte dello staff da diversi anni.
Bénédicte Rossetti Creatrice da 12 anni del Faito Giovani, ha studiato filosofia, si è diplomata per l'insegnamento, dopo uno stage in Perù e un master in cooperazione internazionale, ha lavorato in una casa editrice in Inghilterra e poi in Italia per una ONG e un Centro di educazione ambientale. Ora vive in Belgio, madre di 4 figli, insegna a tempo pieno a scuola, continuando a realizzare progetti educativi europei.
A film festival between two gulfs, facing the bay of Naples, the Vesuvius and the islands, where the air, the land, the water and the fire become one: to discover different visions of reality through documentaries from several horizons from all around the world. 

Meetings, debates, concerts and artistic walks in echo with the landscape, passing from a foreign world to a familiar intimacy.
faitodocfestival@gmail.com
+39 349 217 2359
envelope-ocommentsphonevimeo-square linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram